L'ombra della Lega: "Saremo presenti al Viminale..."

La minaccia di Salvini: "La Lega sarà presente al ministero dell'Interno e commenteremo i fatti e non le ipotesi"

Matteo Salvini

Matteo Salvini

globalist 19 febbraio 2021
Uscendo dall'aula bunker di Catania, dove oggi si è tenuta l'udienza preliminare per il caso Gregoretti, Salvini non ha mostrato alcun interesse per il processo che lo vede al centro ma pensa già a tornare al suo vecchio ruolo di titolare del Viminale: "La Lega sarà presente al ministero dell'Interno e commenteremo i fatti e non le ipotesi. Ma dalle prime parole del presidente Draghi: una politica europea dei rimpatri che arriva grazie alla nostra azione che ha ridotto gli sbarchi, contrastato i trafficanti, ridotto i morti in mare e svegliato l'Europa".
"C'è un nuovo governo che nasce, c'è un virus da sconfiggere e posti di lavoro da salvare. Con tutto l'amore che ho per questa città, più tempo passo a lavorare in ufficio e meno tempo passo in tribunale e meglio è" ha detto poi in riferimento al processo dove oggi sono stati ascoltati anche Di Maio e Lamorgese.