Alla fine Italia Viva si è ripresa le 'poltrone' che si era vantata di avere abbandonato

I tre esponenti renziani nel Conte-bis sono rientrati anche nel'esecutivo Draghi. La Bellanova da ministra dell'Agricoltura è diventata vice-ministra ai trasporti.

Bonetti, Renzi e Bellanova

Bonetti, Renzi e Bellanova

globalist 24 febbraio 2021
Lei canta vittoria. Anche perché alla fine dei giochi le famose poltrone che la pattuglia di Italia viva aveva ‘sacrificato’ se l’è riprese tutte, anche se con un minimo di ridimensionamento dei ruoli.
Confermata la ministra Bonetti, Scalfarotto è passato dagli esteri agli interni e lai Bellanova è diventata vice-ministra ai trasporti.
Tre erano e tre sono rimasti. Il resto era ed è retorica.
"Sono onorata di essere stata chiamata a svolgere il ruolo di Viceministra delle Infrastrutture e dei Trasporti e voglio ringraziare qui uno ad uno tutti voi che mi state scrivendo per farmi i complimenti e gli auguri per la nomina". Lo scrive Teresa Bellanova di Iv su Fb.
"Le infrastrutture ed i trasporti sono uno snodo cruciale per lo sviluppo, la riduzione dei divari, la coesione sociale e territoriale, la crescita delle imprese e di interi settori produttivi: chi viene da una regione del Sud Italia come me lo sa forse meglio di altri, anche se il tema riguarda purtroppo l'intero Paese. Riguarda tutte e tutti noi. E riguarda i diritti di cittadinanza".
"Mi metterò subito al lavoro, già da domattina, per dare il meglio collaborando con il Ministro Enrico Giovannini e con gli altri colleghi. C'è molto lavoro da fare. So di avere accanto a me ad aiutarmi in questa nuova sfida un partito, Italia Viva, che questo tema lo ha messo al centro con le proposte del progetto Italia Shock, una sincera amica alla presidenza della Commissione Trasporti della Camera, Raffaella Paita e tutte e tutti voi che mi sostenete sempre, con quel calore che mi rincuora e mi dà forza. Ancora grazie".