Sandra Zampa (Pd) non riconfermata: "Dispiaciuta, il mio partito non ha compreso il valore della sanità"

La sottosegretaria democratica durante il Conte bis è stata esclusa: "Ho appreso dai mezzi di comunicazione e dalla stampa che non ero nella squadra dei sottosegretari". 

Sandra Zampa

Sandra Zampa

globalist 25 febbraio 2021
Amareggiata e non lo nasconde: "Ho appreso dai mezzi di comunicazione e dalla stampa che non ero nella squadra dei sottosegretari". 
Parole di Sandra Zampa, esponente del Pd ed ex sottosegretaria alla Salute nel governo Conte II non riconfermata nell'esecutivo guidato da Mario Draghi.
Ha ricevuto una telefonata dal suo segretario, Nicola Zingaretti? "No, nessuna telefonata". 
Si aspettava l'esclusione dalla squadra di governo? "In qualche l'avevo capito, visto che da qualche ora nella giornata di ieri circolava la bozza dei sottosegretari e il mio nome non c'era".
Delusa? "Delusa non è la parola esatta per esprimere il sentimento che mi contraddistingue. Diciamo che sono dispiaciuta perché non è stato compreso il valore della sanità e perché il mio partito ha rinunciato alla delega alla sanità", conclude l'ex sottosegretaria alla Salute.